© 2016-2019  by Societa' Agricola Agrinaviglio a r.l.

La versione mobile di questo sito è ottimizzata secondo una versione semplificata

La primavera si risveglia, nuovi progetti nell'orto

March 25, 2016

La primavera e' iniziata e la natura con il suo risveglio vegetativo e' in festa regalandoci luce e colori.

 

Appassionati ortisti, e' l'ora di scendere in campo per godersi con maggiore frequenza il proprio orto!

 

E' questo il periodo ideale per preparare e seminare le nuove aiuole mentre, per chi ha gia' coltivazioni in atto, e' il momento di raccogliere i prodotti di stagione (asparagi, carciofi, spinaci, lattuga, radicchio, ravanello, ….).

 

Quando dobbiamo decidere cosa coltivare nel nostro orto, teniamo in giusto conto le necessita' delle specifiche coltivazioni ed eventuali influenze verso altre coltivazioni, in quanto ricordiamoci che a livello del terreno le piante assorbono acqua insieme a elementi nutritivi (evitiamo quindi ad esempio la competizione per le risorse che rischiano di “indebolire” il nostro terreno), oltre a produrre essudati, ovvero sostanze che tra colture diverse possono favorire o minacciare il buon risultato finale in termini di raccolto (ad esempio il cavolo beneficia dell'azione dell'azione repellente da parte della menta verso la cavolaia); questi sono i principi alla base delle colture miste (consociazioni) e delle rotazioni colturali.

 

Quello delle consociazioni, o colture miste, e' un argomento per cui le conoscenze ancora oggi si basano sull'esperienza dei coltivatori, tuttavia, per avviare consociazioni utili in cui piante non solo non si danneggino a vicenda ma, possibilmente, traggano reciproco vantaggio, e' possibile prendere spunto da qualche tabella in proposito, tenendo presente che, comunque, sara' l'esperienza diretta nelle specifiche condizioni di terreno e il buon senso a suggerirci alla fine le consociazioni piu' utili nelle condizioni in cui operiamo.

 

Di seguito riportiamo una tabella sintetica molto intuitiva proposta da "il mio orto naturale": 

Please reload

Post in evidenza